domenica 6 dicembre 2015

Particella modale "了 " / Modal particle "了 "

La particella modale "了 " serve principalmente per segnalare che si è determinata una situazione nuova.
我当老师了。
 Wǒ dāng lǎoshī le.
Faccio l'insegnante. (Sono diventata insegnante).


下雨了。
 Xià yǔle.
Piove.


十二点多了。
 Shí'èr diǎn duō le.
Sono passate le dodici.

Può essere usato indipendentemente dal tempo espresso con la coniugazione dei verbi nella lingua italiana. La particella modale "了" si trova sempre alla fine della frase.


La particella modale "了" , oltre ad indicare che si è verificata una nuova situazione,  serve per sottolineare che si era verificato un cambiamento, qualcosa di imprevvisto.

你怎么了?
Nǐ zěnme le?
 Cosa c'è? (Cosa ti è successo?)


昨天你去哪儿了?
Zuótiān nǐ qù nǎr le?
Dove sei finito ieri?


她不来了。
Tā bù lái le.
Lei non verrà più.

Anche qui non si deve confondere l'uso della particella modale "了" con il tempo della coniugazione verbale italiana.

La forma negativa usa "没 " o "没有 " e non contiene più "了" alla fine della frase.
没下雨。
Méi xià yǔ.
Non sta piovendo.

Ricordiamoci che, parlando in generale, la negazione avviene con "不".
冬天这儿不下雨。
Dōngtiān zhèr bú xià yǔ.
Qui d'inverno non piove.


La forma interrogativa aggiunge"没有" subito dopo la particella modale "了", a sua volta preceduta da virgola.
你吃饭了,没有?
Nǐ chī fàn le, méi yǒu?
Hai mangiato?
Notare che la domanda "Hai mangiato?" serve per avviare una discussione, a mo' di "Ciao, come stai?" per quanto buffa possa sembrare.


Un altra situazione in cui utilizziamo la particella modale " 了" sono le frasi imperative negative.

别哭了!
 Bié kū le!
Non piangere più!


别提了!
Bié tí le!
Non parlarmene più!

别吃了!
Bié chī le!
Non mangiare più!


La particella modale " 了" , inoltre, serve anche per indicare che un'azione avrà luogo nel prossimo. In tali frasi verrà inserito il verbo ausiliare "要" o l'espressione "就要"  o " 快要" , prima del verbo.


飞机就要起飞了。
Fēijī jiù yào qǐfēi le.
L'aereo sta per partire.


Infine abbiamo visto l'uso della particella modale "了" in svariate espressioni, ad es:
对了 -duì le- (a proposito),  好了 -hǎo le- (basta così),  算了-suàn le- (smettila!), 好吃极了-hào chī jí le- (squisitissimo),  太 漂亮了-tài piàoliang le-(troppo bella) etc.


***********************************************
The modal particle "了" serves mainly to report that a new situation has been created.

我 当 老师 了 . I'm a teacher. (I became teacher).
下雨 了. It's raining.
十二点 多 了 . It's over twelve.

It can be used regardless of time expressed, in the Italian language, with the conjugation of verbs. The modal particle "了" is always at the end of the sentence.


The modal particle "了", besides indicating that there was a new situation, serves to emphasize that there had been a change, something unexpected.

你 怎么 了? What happened to you?
昨天 你 去 哪儿 了? Where have you been yesterday?
她 不 来 了. She will not come.

Here too, we should not confuse the use of the modal particle "了" with the time of verbal conjugation.

The negative use "没" or "没有" and no longer "了" at the end of the sentence.
没 下雨.  It's not raining.
Let us remember that, generally speaking, the negation is done with "不".
冬天 这儿 不 下雨. Here ,during the winter doesn't rain.


The interrogative form adds "没有" immediately after the modal particle "了", in turn preceded by a comma.
你 吃饭 了, 没有? Have you eaten?
Note that the question "Have you eaten?" Is often used to start a discussion, just as '"Hello, how are you?" though it may seem funny.


Another situation in which we use the modal particle "了" are the negative imperative sentences.

别哭 了 Weep no more!
别提 了! Don't tell me about it!
别 吃 了! Don't eat more!


The modal particle "了" also serves to indicate that an action will take place in the near future. In such sentences  the auxiliary verb "要" or the expression "就要" or "快要" will be added before the verb.
飞机 就要 起飞 了. The plane is about to leave.


Finally we saw the use of the modal particle "了" in a variety of expressions, eg:
对 了 (oh, remember), 好 了 (let's finish it), 算了 (stop!), 好吃 极 了 (exquisite), 太 漂亮 了 (too nice) etc.

sabato 28 novembre 2015

Frasi relative /Verb-object etc phrases as attributive

Come si usa la frase relativa nella lingua cinese? Essa funge da attributo, ma come?
Ci arriviamo passo dopo passo.

Vediamo innanzitutto l'uso della particella strutturale "的" nel caso di aggettivi come attributi.

Abbiamo visto che, quando l'aggettivo è monosillabico, esso si collega al nome cui si riferisce senza l'aggiunta di "的". Da ricordarsi che, al contrario dell'italiano, l'attributo precede l'oggetto/soggetto.

老同学
  lǎo tóngxué

我们是老同学。Wǒmen shì lǎo tóngxué. Siamo vecchi compagni di classe.
他的新电影很有意思。Tā de xīn diànyǐng hěn yǒuyìsi. Il suo nuovo film è interessante.
我终于找到好工作了。Wǒ zhōngyú zhǎodào hǎo gōngzuò le.Finalmente ho trovato un lavoro buono.



Quando l'aggettivo è bisillabico, invece, occorre inserire la particella strutturale "的". Vediamo degli esempi:

年轻的大夫
niánqīng de dàifū

这个年轻的大夫叫什么?
Zhège niánqīng de dàifū jiào shénme? Come si chiama questo giovane dottore?
这么漂亮的照片! 
Zhème piàoliang de zhàopiàn! Che belle foto!
他们过了辛苦的生活。
Tāmen guòle xīnkǔ de shēnghuó. Vissero una vita dura.



Quando al posto dell'aggettivo abbiamo un verbo come attributo, anche in questo caso esso deve essere seguito dal "的". Ecco alcuni esempi:

 
休息的时候
Xiūxí de shíhòu

休息的时候我喜欢听音乐   Xiūxí de shíhòu wǒ xǐhuān tīng yīnyuè. 
Nel tempo libero mi piace ascoltare musica.
今天来的人很多  Jīntiān lái de rén hěnduō  Oggi sono venuti in tanti.
参观的人很着急   Cānguān de rén hěn zhāojí. I partecipanti si preoccupano.


Finora abbiamo visto che l'attributo può essere un aggettivo (mono o bisillabico) o un verbo. Cosa succede quando ci addentriamo e vogliamo esprimere frasi più complicate, tipo: "..... dove non si può fumare.....",  ".....che ha regalato ...."  e "che ha fatto a....."???

Dunque, quando abbiamo una costruzione verbale come attributo, anch'esso deve essere seguito dal "的". Ecco gli esempi:


不准吸烟的地方
 Bù zhǔn xīyān de dìfang

不准吸烟的地越来越多。Bù zhǔn xīyān de dìfang yuè lái yuè duō
I luoghi dove non si può fumare sono sempre di più.
送女朋友的礼物真漂亮!Sòng nǚ péngyǒu de lǐwù zhēn piàoliang! 
Il regalo che ha regalato alla sua fidanzata è davvero bello!
最近给难朋友打的电话不太长。Zuìjìn gěi nán péngyǒu dǎ de diànhuà bù tài cháng.
Ultimamente le telefonate che ha fatto al fidanzato non erano troppo lunghe.


Infine, quando al posto dell'aggettivo abbiamo una costruzione "soggetto-predicato", anch'esso deve essere seguito dal "的". Ecco alcuni esempi:

在你后面的小狗
 nǐ hòumiàn de xiǎo gǒu

那个总是在你后面的小狗叫什么?Nà gè zǒngshì zài nǐ hòumiàn de xiǎo gǒu jiào shénme? 
Come si chiama il cagnolino che sta sempre dietro a te?
他让我看一张咱们参加比赛的照片。Tā ràng wǒ kàn yī zhāng zánmen cānjiā bǐsài de zhàopiàn. 
Lui mi fece vedere una foto della partita cui avevamo partecipato.
妈妈给女儿买的衣服真漂亮!Māmā gěi nǚ'ér mǎi de yīfú zhēn piàoliang!  
Il vestito che la mamma aveva comprato per la figlia  è davvero bello!

****************************************************************

How to use the Verb-object etc. phrases as attributive in the Chinese language? They serve as attribute, but how does it work? We get there step by step.
Let us first see the use of the structural particle "的" when we have adjectives as attributives.
We have seen that, when the adjective is monosyllabic, it connects to the name to which it relates without the addition of "的". Please remember that, unlike in Italian, the attribute precedes the object / subject.

我们是老同学。Wǒmen shì lǎo tóngxué. We are old classmates.
他的新电影很有意思。Tā de xīn diànyǐng hěn yǒuyìsi. His new film is interesting.
我终于找到好工作了。Wǒ zhōngyú zhǎodào hǎo gōngzuò le. Finally found a good job.

When the adjective is bisyllabic, however, you must add the structural particle "的". Let's see some examples:

这个年轻的大夫叫什么?0
Zhège niánqīng de dàifū jiào shénme? What's the name of this young doctor?
这么漂亮的照片! 
Zhème piàoliang de zhàopiàn! What nice pictures!
他们过了辛苦的生活。
Tāmen guòle xīnkǔ de shēnghuó. They had hard life.

When instead of the adjective we have a verb as attribute, even in this case it must be followed by "的". Here are some examples:

休息的时候我喜欢听音乐   Xiūxí de shíhòu wǒ xǐhuān tīng yīnyuè. 
When I have a rest I like listening music. 
今天来的人很多  Jīntiān lái de rén hěnduō  Today many people came. 
参观的人很着急   Cānguān de rén hěn zhāojí. Partecipants worry a lot.

So far we have seen that the attribute can be an adjective (mono or bisyllabic) or a verb. What happens when we deepen and want to express more complicated phrases, like: "where you can't smoke", "that he gave to" and "that she has done to"???


So, when we have a verbal construction as attribute, it, too, must be followed by "的". Here are some examples:


不准吸烟的地越来越多。Bù zhǔn xīyān de dìfang yuè lái yuè duō
The places where you can't smoke are more and more numerous.
送女朋友的礼物真漂亮!Sòng nǚ péngyǒu de lǐwù zhēn piàoliang! 
The gift he gave to his girlfriend is really nice!
最近给难朋友打的电话不太长。Zuìjìn gěi nán péngyǒu dǎ de diànhuà bù tài cháng.
Lately the phone calls made to her boyfriend were not too long.

Last but not least, when we have a "subject-predicate structure" as attributive, it also has to be followed by "的". Here are some examples again:

那个总是在你后面的小狗叫什么?Nà gè zǒngshì zài nǐ hòumiàn de xiǎo gǒu jiào shénme? 
What's the name of the dog that is always behind you?
他让我看一张咱们参加比赛的照片。Tā ràng wǒ kàn yī zhāng zánmen cānjiā bǐsài de zhàopiàn. 
He let me see a picture of the game we attended to.
妈妈给女儿买的衣服真漂亮!Māmā gěi nǚ'ér mǎi de yīfú zhēn piàoliang!  
The dress that my mother bought for the daughter  is really nice!

sabato 7 novembre 2015

Hai già divorziato oggi? / Have you got divorced today?


Ho deciso di riportare qui un articolo apparso su "What's on weipo" qualche mese fa.
Eccone la mia traduzione:

Il tasso di divorzio in Cina è aumentato del 3,9% rispetto allo scorso anno, con 3.630.000 coppie che avevano portato il loro matrimonio alla fine, secondo gli ultimi dati diffusi dal Ministero degli Affari Civili. Il tasso è in aumento da dodici anni consecutivi a partire dal 2003. "Hai divorziato oggi?» (今天 你 离 了 吗) è recentemente diventata una battuta diffusa tra il popolo cinese. Mentre alcuni ne danno colpa ai social media cinesi, altri sostengono che i motivi che avevano portato i tassi di divorzio ad una simile impennata possano essere ritrovati altrove.

Nel suo Bollettino Statistico dello Sviluppo dei Servizi Sociali, il governo cinese ha recentemente riferito che il tasso di divorzio nazionale è salito al 2,67% nel 2014, mentre era del 1,05% nel 2003 e 0,4% nel 1985. La nota rivista cinese Banyuetan (半月谈) aveva intervistato coppie sulle loro ragioni di divorzio, nel mese di giugno, concludendo che l'utilizzo di massa dei social media in tutta la Cina è il principale responsabile dell'aumento del tasso di divorzio. Molte coppie pensano che i social media abbiano allontanati gli uni dagli altri. 


La relazione ha inoltre sottolineato che le app di social media cinesi come Weixin (微 信, wechat) e Momo (陌 陌, 'Esca cinese') hanno reso più facile raggiungere le persone, fatto che aveva contribuito a sfasciare molti matrimoni. 

Su Sina Weibo, più di una dozzina di mezzi di comunicazione, tra cui il Quotidiano del Popolo (人民日报) e Global Times (环球 时报), hanno di recente messo l'argomento in rete per avviare una discussione tra gli utilizzatori del net domandandosi se i social media fossero i killer dei matrimoni in Cina.

"Grazie ai social media avere una relazione è diventato così facile."

L'utente Akira Hunter ha commentato: "Non è davvero facile mantenere una relazione o un matrimonio. A mio parere, i social media sono un problema importante. Wechat, Momo e Century Love (世纪 佳 缘) sono diventati strumenti fondamentali quando si tratta di trovare partner. Grazie ai social media avere una relazione è diventato così facile. " 

Altri utenti, però, non credono che i social media siano il principale motivo per far scattare il divorzio. Alcuni pensano che l'elevato tasso di divorzio possa essere spiegato con il progresso sociale e l'aumentata parità di genere in Cina. 
"Non credo che i social media siano da biasimare per l'alto tasso di divorzi. E 'piuttosto solo un mezzo per esprimere pensieri e desideri umani ", spiega l'utente Night of Anhui Sound:" Il tasso di divorzio in Cina sarebbe aumentato di continuo anche senza l'esistenza dei social media, dato che la società sta facendo ulteriori progressi e i generi sono più uguali. Le donne ora sanno come proteggere se stessi nei casi di violenza domestica o di relazioni extraconiugali. "


L'utente Arale1 ha aggiunto: "Siamo abituati a pensare che il divorzio è una vergogna per le donne. Molte donne cinesi hanno acconsentito a fare un matrimonio morto per il bene dei loro figli, e anche perché avevano bisogno di sostegno finanziario da parte dei mariti. Oggi, però, le donne in realtà non hanno più bisogno di uomini a loro sostegno, dato che molte donne iniziano a fare più soldi rispetto agli stessi uomini. Ci siamo resi conto che non dobbiamo più scomodare noi stessi. Essere divorziati non è la fine del mondo. Al contrario, potrebbe essere l'inizio di una nuova vita felice ".


  "Quasi il 40% dei matrimoni a Pechino finisce in divorzio."


Vale la pena notare che i commenti di cui sopra si applicano solo alle donne nelle aree urbane, dove il tasso di divorzio è molto più alto che nella Cina rurale. Quasi il 40 per cento dei matrimoni a contratti a Pechino si concludono con il divorzio - un picco notevole rispetto al tasso di divorzio nazionale del 2,67 per cento. 
Donne cinesi nelle grandi città e nelle regioni urbane hanno ora maggiori opportunità di avere istruzione superiore che porti ad avere posti di lavoro ben retribuiti, che li rende finanziariamente indipendenti. Giovani donne in Cina non hanno più bisogno di fare affidamento sui loro mariti che le sostengano. Così, il denaro non è più il motivo per non chiedere divorzio. 
Nelle zone rurali, tuttavia, le persone non sono ancora così tolleranti in questione di divorzio. Molte donne sono costrette a rimanere in un matrimonio fallito per non rovinare la reputazione delle loro famiglie. Sarebbe inoltre più difficile per una donna divorziata nella Cina rurale trovare un altro uomo disposto a sposarla. 
Un altro fattore che non può essere trascurato in questo articolo, è la politica del figlio unico in Cina (独生子女 政策). La generazione post 1980 (nati dopo gli anni '80) è stata allevata come unico figlio in famiglia, senza avere fratelli con cui interagire. Questa cosiddetta "me generation" è spesso descritta come un essere egoista, impulsivo e poco disposto al compromesso. I loro genitori li esortano a sposarsi, e quindi interferiscono con i loro matrimoni. La combinazione di questi fattori sembra essere un importante contributo per l'elevato alto tasso di divorzio. Secondo il Ministero degli Affari Civili, di tutte le coppie che avevano depositato domanda per il divorzio nel 2014, i nati negli anni '80 hanno avuto il più alto tasso di divorzio. "Divorzio Flash" (闪 婚 闪 离) è stata una tendenza specifica tra questa 'me generation'.

    
"Non volevamo compromessi, quindi abbiamo divorziato." 


Diversamente dalla cultura di stare insieme in uso in gran parte dei paesi occidentali, le coppie cinesi di solito non vivono insieme prima di decidere di fare il grande passo. In genere si frequentano per un anno o due - vanni al cinema, a cena, di tanto in tanto fanno sesso in una stanza d'albergo, o fanno un paio di viaggi brevi insieme. Poi i genitori cominciano a far pressione su di loro perchè si sposino.  Alcuni giovani donne scelgono di sposarsi per evitare di restare zitelle 'donne di troppo' (剩 女).

"I genitori e altri parenti non vi daranno abbastanza tempo per capire con chi o quando desiderate sposarvi. Essi credono che sia il momento di farlo quando si raggiunge una certa età. Essi fanno una tale pressione! Ci siamo sposati poco dopo il primo incontro per poi renderci conto che non avevamo condiviso nemmeno gli stessi valori della vita. Essendo figli unici, nessuno voleva scendere a compromessi, quindi abbiamo divorziato ", confessa l'utente Weibo, Kianase.

    
"Ottenere il divorzio per due dollari."



Oltre alle ragioni sopra esposte, la facilità della procedura e il suo basso costo in Cina hanno altresì contribuito all'aumento del tasso di divorzio. Prima del 2003, era necessario avere un'opinione o del  datore di lavoro o del leader della comunità per fare la richiesta di divorzio. Molte coppie non prenderebbero in considerazione il divorzio proprio a causa di tale processo umiliante. Ora però le regole sono cambiate e questo non è più necessario. Diversamente da altri paesi dove alle coppie è richiesto di vivere separati per un lasso di tempo prima di poter presentare legale domanda di divorzio, tale periodo di separazione non è richiesta in Cina. Le coppie possono ottenere velocemente, facilmente e privatamente il divorzio. Il prezzo per ottenerlo è meno di due dollari ed è persino gratuito in alcune città.

Tuttavia, queste procedure stanno, di nuovo, cambiando. Alcuni dipartimenti locali di affari civili hanno appena lanciato la nuova politica di "un numero limitato di divorzio" (限 号 离婚), nella speranza di diminuire il numero di divorzi impulsivi. I cittadini di Guangzhou hanno reso pubblico su Sina Weibo che devono attendere almeno un mese per chiedere il divorzio.


La nuova politica trova supporto online. Come utente dice l'utente Yefuping: "Alcune efficienze di lavoro del governo devono essere migliorate, mentre altre devono essere rallentate. La velocità con cui si ottiene divorzio deve essere assolutamente ridotta, in modo che le coppie abbiano tempo per pensare due volte prima di firmare i documenti. "



Fonte: clicca qui

***********************************************************

The divorce rate in China increased to 3.9 percent over the last year, with 3.63 million couples bringing their marriage to an end, according to the latest data released by the Ministry of Civil Affairs. The rate has been rising for twelve consecutive years since 2003. “Have you divorced today?” (今天你离了吗) has recently become a common joke between Chinese people. While some blame China’s social media, others say the reasons for the soaring divorce rates can be found elsewhere.
In its Social Service Development Statistical Bulletin, the Chinese government recently reported that the national divorce rate soared to 2.67 percent in 2014, compared to 1.05 percent in 2003, and 0.4 percent in 1985. The renowned Chinese magazine   Banyuetan (半月谈) interviewed couples about their reasons for divorce in June, concluding that the mass adoption of social media across China is mostly responsible for the rising divorce rate in China. A lot of couples think that social media has turned them away from each other.
The report also stated that Chinese social media apps such as Weixin (微信, WeChat) and Momo (陌陌, Chinese ‘Tinder’) have made it easier to reach out to people, which has messed up a lot of marriages.
On Sina Weibo, over a dozen of media, including People’s Daily (人民日报) and Global Times (环球时报), recently took the topic online to initiate a discussion amongst netizens on whether social media is the killer of marriages in China. 
“Social media have made having an affair so easy.”
User AkiraHunter commented: “It’s really not easy to maintain a relationship or a marriage. In my opinion, social media is a major problem. WeChat, Momo and Century Love (世纪佳缘) have become key tools when it comes to hooking up. Social media have made having an affair so easy.”
Other users, however, do not believe that social media are the biggest reason to trigger divorce. Some think that the higher divorce rate can be explained by the social progress and growing gender equality in China.
“I don’t think social media are to be blamed for the high divorce rate. It’s rather just a medium for expressing human thoughts and desires,” says user Night of Anhui Sound: “The divorce rate in China would have kept rising without the existence of social media too, as society is making more progress and genders are more equal. Women now know how to protect themselves in cases of domestic violence or extramarital affairs.”
User Arale1 added: “We used to think that divorce is a shame for women. A lot of Chinese women put up with a dead marriage for the sake of their children, and because they needed financial support from their husbands. But nowadays, women don’t really need men to support them, as many women start to make more money than men. We have realized that we shouldn’t discommode ourselves anymore. Getting divorced is not the end of the world. On the contrary: it could be the beginning of a new happy life.” 
“Nearly 40% of marriages in Beijing end in divorce.”
It’s worth noting that the comments above only apply to women in urban areas, where the divorce rate is much higher than in rural China. Nearly 40 percent of marriages in Beijing end in divorce – a remarkable peak compared to the national divorce rate of 2.67 percent.
Chinese women in big cities and urban regions now have more opportunities for higher education leading to well-paid jobs, which makes them financially independent. Young women in China don’t need to rely on their husband to support them anymore. Thus, money is no long the reason for not getting a divorce.
In rural areas, however, people are still not that tolerant of divorce. Many women are forced to stay in a broken marriage in order not to ruin their families’ reputation. It would also be more difficult for a divorced woman in rural China to find another man who is willing to marry her.
Another factor that cannot be neglected in this issue, is the China’s one child policy (独生子女政策). The post-1980s generation (80后) has been raised as an only child in the family, without having a siblings to interact with. This so-called “me generation” is often described as being selfish, impulsive and unwilling to compromise. Their parents urge them to get married, and then interfere with their marriages. The combination of these factors seems to be a major contributor to the higher divorce rate. According to the Ministry of Civil Affairs, of all couples filing for divorce in 2014, those born in the 80s had the highest divorce rate. “Lightning divorce” (闪婚闪离) has specifically been a trend among this ‘me generation’. 
“We didn’t want to compromise, so we just got divorced.”
Unlike the dating culture in most western countries, Chinese couples usually do not live together before they decide to tie the knot. Typically, they date for a year or two – going to the movies, having dinner, occasionally having sex in a hotel room, or taking a few short trips together. Then the parents start to pressure them to get married. Some young women choose to get married in order not to become ‘leftover women‘ (剩女).
“Parents and other relatives won’t give you enough time to figure out with whom or when you want to be married. They believe it’s time to do it when you reach certain age. They pressure you so hard! We got married shortly after dating, and then realized we don’t even share the same values in life. As the only child in the family, no one wanted to compromise, so we just got divorced,” confesses Weibo user Kianase.
“Getting divorced for two dollars.”
In addition to the above reasons, the easy procedure and low cost of getting divorced in China also cause rising divorce rates. Before 2003, a reference from either the employer or a community leader was required for applying for a divorce. Many couples would not consider divorce due to the humiliating process. But now the rules have changed, and this is no longer needed. Unlike couples in other countries that are required to separate for a period of time before they can legally file for divorce, separation is not required in China. Couples can quickly, easily, and privately file for divorce. The divorce fee is less than two dollars and even free of charge in some cities.
However, these procedures are, again, changing. Some local civil affair departments have just launched the new policy of “limited numbers of divorce” (限号离婚), in hopes of decreasing impulsive divorces. Citizens in Guangzhou posted on Sina Weibo that they have to wait for at least a month to file for divorce.
The new policy finds online support. As the user Yefuping says: “Some government working efficiencies should be improved, while others should be slowed down. The speed of processing divorce should definitely be reduced, so that couples have some time to think twice before they sign the papers.”

domenica 1 novembre 2015

Complemento di grado SECONDA PARTE / Complement of degree SECOND PART

女儿长得很难看
Nǚ'ér zhǎng de hěn nánkàn
 (La figlia è brutta)
Questa seconda parte è l'approfondimento dell'uso del complemento verbale di grado 得.

Nella prima parte abbiamo visto tre frasi che avevano in comune, tra l'altro, l'avere un predicato che non richiedeva necessariamente un complemento d'oggetto.
Le frasi

 他介绍得很复杂
Tā jièshào de hěn fùzá
(La sua spiegazione è complicata),



 他说得很清楚
Tā shuō de hěn qīngchu
(Lui parla chiaramente.)


孩子吃得很多
Háizi chī de hěn duō
(Il bambino ha mangiato tanto)
avevano un predicato ma non il complemento d'oggetto.

Vediamo cosa succede quando aggiungiamo il complemento d'oggetto. 
Le frasi diventeranno: " La sua spiegazione della grammatica è complicata.", "Lui parla cinese in maniera chiara." e infine "Il bambino ha mangiato (del cibo) tanto."Quest'ultima frase mette in evidenza l'uso (non infrequente nella lingua cinese) di espressioni dove il predicato contiene il verbo e il nome (mangiare=mangiare il cibo, ballare=saltare il ballo, cantare=cantare un canto etc).



Dato che il complemento di grado si riferisce al verbo dobbiamo trovare una soluzione al problema del verbo con doppio complemento: quello di grado e quello d'oggetto.

La soluzione squisitamente cinese del problema è assai semplice: 
antepongo il complemento d'oggetto a mo' di "parliamo di..." cui segue la frase con il complemento di grado come abbiamo visto nella prima parte.

Facendo così posso cambiare la prima frase da "Lui spiega la grammatica in maniera complicata" in:

语法他介绍得很复杂
 Yǔfǎ tā jièshào de hěn fùzá
(La grammatica lui (la) spiega in maniera complicata.)

  Oppure la frase: "Lui parla cinese in maniera chiara" in:

 汉语他说得很清楚
 Hànyǔ tā shuō de hěn qīngchu
(Il cinese lui (lo) parla in maniera chiara)

 e la frase "Il bambino ha mangiato tanto" in:

饭孩子吃得很多
 Fàn háizi chī de hěn duō
 (Del cibo il bambino (ne) ha mangiato tanto.)

 La stessa frase la possiamo comporre anteponendo il soggetto a questo complemento d'oggetto.
Avremo così:

他语法介绍得很复杂
Tā yǔfǎ jièshào de hěn fùzá
(Lui la grammatica (la) spiega in maniera complicata)


他汉语说得很清楚
Tā hànyǔ shuō de hěn qīngchu
(Lui il cinese (lo) parla in maniera chiara.)


孩子饭吃得很多
Háizi fàn chī de hěn duō
(Il bambino del cibo (ne) ha mangiato tanto.)

Infine, in certe occasioni, possiamo esprimere una frase usando il predicato e il suo complemento d'oggetto e, per specificarne il grado, ripetere il verbo aggiungendone il grado. E' una maniera un po' ridondante che usiamo assai di rado.
Avremmo in tal caso: 

他介绍语法介绍得很复杂
 Tā jièshào yǔfǎ jièshào de hěn fùzá
(Lui spiega la grammatica (e la) spiega in maniera complicata.)


他说汉语说得很清楚
 Tā shuō hànyǔ shuō de hěn qīngchu
(Lui parla cinese parlando(la) in maniera chiara.)



孩子吃饭吃得很多
Háizi chīfàn chī de hěn duō
(Il bambino ha mangiato il cibo mangiando(ne) tanto.)



Sulla falsariga di quanto sopra possiamo estenderne l'uso a scopi svariati.

老师教写法教得我一直写对
 Lǎoshī jiào xiěfǎ jiào de wǒ yìzhí xiě duì
(Il maestro ha insegnato la scrittura (così bene che da allora) continuo a scrivere correttamente.)
IL MAESTRO --- INSEGNA --- SCRITTURA --- INSEGNA --- 得 --- IO CONTINUO A SCRIVERE CORRETTAMENTE


Nel romanzo di Xu Kun "Buongiorno Pechino" si trova la frase
太阳照得人睁不开眼睛
Tàiyáng zhào de rén zhēng bù kāi yǎnjīng
(Il sole (del primo mattino)...illuminava talmente che la gente non riusciva a tener gli occhi aperti.)

IL SOLE --- ILLUMINAVA --- 得 --- LA GENTE NON RIUSCIVA A TENER GLI OCCHI APERTI

Fino ad avere espressioni che nella lingua italiana non hanno nessuna corrispondenza, come nella frase "La figlia è brutta." che si trasforma in:  

女儿长得很难看
Nǚ'ér zhǎng de hěn nánkàn
 (La figlia è brutta)
LA FIGLIA --- CRESCIUTA --- 得 --- BRUTTA

*******************************************************
This second part is the deepening of the use of verbal complement grade 得.In the first part we have seen three sentences that had in common, besides, that the predicate did not require necessarily a complement of object.The phrases "His explanation is complicated." "He speaks clearly." and "The child has eaten so much." had a predicate but not the complement of the subject.Let's see what happens when we the verb takes an object.The sentences will become: "His explanation of the grammar is complicated." "He speaks Chinese clearly." and finally, "The boy has eaten (food) much." This last sentence highlights the use of expressions (not uncommon in Chinese) where the predicate contains the verb and the name (eat = eat the food, dance = skip the dance, sing = sing a song etc).Since the complement of degree refers to the verb we have to find a solution to the problem of the double complement of the  verb: complement of degree and that of the object.The solution of the problem is simple (very Chinese):Put at the beginning of the sentence the object as "we speak of ..."  followed by the phrase with the complement of degree as we saw in the first part.Doing so can change the first sentence from "He explains grammar in a complicated way" into: "The grammar he explains in a complicated way.", "Or the phrase" He speaks Chinese clearly "in" The Chinese he speaks in a clearly." and  "Thi child eat so much food" into "Of the food the child ate so much."

The same sentence we can express putting the subject before the object.We will then have: "He, as per the grammar, explains (it) in a complicated way", "He, as per Chinese, speaks (it) clearly." and "The baby, as per the food, ate so much."Finally, on some occasions, we can have as first part of the sentence a predicate and its complement of object than, in order to specify the verb's grade, the repetition of the verb by adding the grade. It's somehow redundant and we use it rarely.In that cases we would have: "He explains grammar (and) explains (it) in a complicated way." "He speaks Chinese (by)  speaking clearly." and "The child has eaten the food (and) eat so much."

Along the lines of the above we can extend its use in various purposes."The teacher taught writing (so well that since then) I continue to write correctly."THE TEACHER --- TEACHES ---  WRITING --- TEACHES --- 得 --- I CONTINUED TO WRITE PROPERLYIn a novel of Xu Kun "Hello Beijing" there's a phrase "The sun (early in the morning) lit up so that people could not keep  eyes open."THE SUN --- SHONE --- 得 --- PEOPLE COULD NOT KEEP EYES OPENLast but not lease we have this expression that in the Italian language does not have any matches: "The daughter is ugly." which turns into:DAUGHTER --- GROWN --- 得 ---- UGLY

 

domenica 25 ottobre 2015

Complemento di grado PRIMA PARTE / Complement of degree FIRST PART


Nella lingua italiana, quando vogliamo definire come avviene una certa azione, possiamo esprimerci con modi differenti. Ad esempio posso dire: "La sua spiegazione è complicata". La domanda relativa a questa frase sarebbe: "Com'è la sua spiegazione?". Oppure: "Tu parli chiaramente" dove la domanda potrebbe essere "Come parli?” Ancora: “Il bambino ha mangiato tanto.” dove la domanda è: “Quanto ha mangiato il bambino?” Sembrano tre espressioni che tra loro abbiano ben poco in comune. Non così nella lingua cinese.

Entriamo subito in merito.

Il complemento verbale di grado viene aggiunto al verbo per mezzo della particella . La sua posizione, quindi, è subito dopo il verbo, seguita dall'attributo (aggettivo/numero). Questo attributo è il grado di cui stiamo parlando.

La struttura della frase, quindi, sarà:
SOGGETTO - - - PREDICATO - - - - - - COMPLEMENTO DI GRADO


Prendiamo il primo esempio: “La sua spiegazione è complicata.”
LUI - - - SPIEGA - - - - - - E' COMPLICATO


他介绍得很复杂。
Tā jièshào de hěn fùzá.
(La sua spiegazione è complicata)





 
Oppure: “Tu parli chiaramente”
TU - - - PARLI - - - - - - E' CHIARO


你说得很清楚。
Nǐ shuō de hěn qīngchu.
Tu parli chiaramente)

 

E ancora. “Il bambino ha mangiato tanto.”
IL BAMBINO - - - MANGIATO - - - - - - E' TANTO



孩子吃得很多。
Háizi chī de hěn duō.
(Il bambino ha mangiato tanto)
 

La domanda nel primo caso è “COME E'?”, nel secondo “COME?” e nel terzo “QUANTO”, mentre nella lingua cinese sarà sempre “COME E'?” cioè “怎么样?”

Salta subito all'occhio che, mentre in italiano abbiamo una forma aggettivale (nel primo caso), una avverbiale (nel secondo caso) e una numerale (nel terzo), in cinese il grado viene espresso da una frase dal predicato aggettivale/numerale.

Avremo così “E' COMPLICATO” nel primo caso, “E' CHIARO” nel secondo e “E' TANTO”, come complementi di grado.

NOTA: nella frase cinese dal predicato aggettivale/numerale manca il predicato () e l'aggetivo/numero è preceduto dal per evitare paragoni.

Finora abbiamo visto la frase affermativa e la frase interrogativa con l'interrogazione “COME E'?” “怎么样”. La frase imperativa viene espressa in modo completamente differente che tratteremo altrove. Vediamo, invece, cosa succede nella frase negativa.



In italiano dico “La sua spiegazione non è complicata.” negando il fulcro centrale della frase, vale a dire, il predicato. “NON E'”. Oppure “Tu non parli chiaramente” dove il fulcro è “NON PARLI”. Ancora: “Il bambino non ha mangiato tanto.” con la negazione “NON HA MANGIATO”.
Vedete com'è diverso dall'intento principale?

La lingua cinese, a mio avviso, è più aderente al significato in quanto nega l'aspetto espresso con il predicato aggettivale/numerale. Avremo così, nel primo caso, “NON E' COMPLICATO”, nel secondo “NON E' CHIARO” e, nel terzo, “NON E' TANTO”.

La struttura della frase negativa, quindi, sarà:
SOGGETTO - - - PREDICATO - - - - - - - - - COMPLEMENTO DI GRADO

Prendiamo il primo esempio: “La sua spiegazione non è complicata.”


他介绍得不复杂。
Tā jièshào de bù fùzá.
(La sua spiegazione non è complicata.)


Il secondo esempio: “Tu non parli chiaramente.”


你说得不清楚。
Nǐ shuō de bù qīngchu.
(Tu non parli chiaramente.)


Il terzo: “Il bambino non ha mangiato tanto.”


孩子吃得不多。
Háizi chī de bù duō.
(Il bambino non ha mangiato tanto.)

*****************************************************************
In the Italian language, when we want to define an action, we can express it in different ways. For example I can say: "His explanation is complicated." The question concerning this phrase would be: "What kind of is his explanation?" or: "You speak clearly" where the question might be "How do you speak?" Again: "The boy has eaten so much." Where the question is: "How much the child has eaten?" They appear three expressions having little in common between them. Not so in the Chinese language.
We enter now on.
The additional
complement can be added to the verb by means of the particle . His position, then, is right after the verb, followed by the attribute (adjective/number). This attribute is the degree we are talking about.
Sentence structure, then, will be:
SUBJECT - - - PREDICATE - - -
- - - COMPLEMENT OF DEGREE
Consider the first example: "His explanation is complicated."
HE - - - EXPLAINING - - - - - - IS COMPLICATED他 介绍 得很 复杂.
Or: "You speak clearly"
YOU - - - SPEAK - - - - - - IS CLEAR
你 说 得很 清楚.And: "The boy has eaten so much."
CHILD - - - ATE - - -
- - - IS SO MUCH孩子 吃得 很多.
The question in the first case is "
WHAT KIND OF?", in the second "HOW?" and in the third "HOW MUCH", while in the Chinese language it will always be "HOW'?”: “ 怎么 样?”It's immediately evident that, while in Italian we have an adjectival form (in the first case), an adverbial one (in the second) and a numeral (in the third), in Chinese it is expressed by a sentence with adjective/numeral as its predicate.
We will have "
IT'S COMPLICATED" in the first case, "IT'S CLEAR" in the second and "IT'S SO MUCH' as complements of degree.
NOTE: in the Chinese phrase
with adjective/numeral as its predicate, the predicate () is missing, while the adjective/number is preceded by to avoid comparisons.
So far we have seen the affirmative
sentence and the interrogative one using the question "HOW '?" "怎么 样". The imperative phrase is expressed in a completely different way that we will deal elsewhere. Let's see now what happens in the negative sentence.
In Italian I say "His explanation is not complicated." Denying the central hub of the sentence, that is, the predicate. "IT IS NOT'". Or "You do not speak clearly" where the focus is "DO NOT SPEAK". Again: "The child has not eaten much." With the denial "
HE HAS NOT ATE".Do you see how different the principal intent was?
The Chinese language, in my opinion, is closer to the meaning in that it denies the appearance expressed by adjective/numeral
as it's predicate. This will give us, in the first case, "IT'S NOT 'COMPLICATED", in the second: "IT'S NOT' CLEAR 'and, in the third,: "IT'S NOT' SO MUCH".
The structure of the negative sentence, then, will be:
SUBJECT - - - PREDICATE - - -
- - - - - - COMPLEMENT OF DEGREE
We are now considering the first example: "His explanation is not complicated."他 介绍 得不 复杂.the second: "You do not speak clearly."你 说得 不清楚.And the third: "The child has not eaten much."孩子 吃得 不多.